Controindicazioni delle Bacche di Goji

Controindicazioni e Somministrazione

Potranno mai le bacche di goji nascondere qualche oscuro segreto? Quali saranno le controindicazioni delle bacche di Goji?

Questa pianta viene consumata da migliaia di anni e anche solo sulla base dell’esperienza se ne deduce che le bacche di goji non sono assolutamente tossiche anche se assunte in quantità superiori rispetto alle dosi giornaliere consigliate, ne deriva quindi che le controindicazioni delle bacche di goji saranno piuttosto ridotte.

Tuttavia non è solo l’esperienza a dimostrare la totale atossicità delle bacche di goji, certo, abusare ingerendone dosi da cavallo può comportare un ovvio senso di sazietà e mancanza di appetito oppure, per chi soffre di diarrea potrebbe scatenare questo problema, le bacche di goji vengono infatti usate come rimedio contro la costipazione. Ritengo che ciò non sia propriamente da catalogare tra le controindicazioni delle bacche di Goji, ma sia piuttosto una regola legata al buonsenso.

Unico microscopico neo effettivamente relazionato alle controindicazione delle bacche di Goji, è rappresentato dalla possibile interazione che il frutto potrebbe avere con l’uso di particolari farmaci. Un ricercatore in seguito ad un studio, mirato a definire le controindicazioni delle bacche di goji, ha espresso il suo personale consiglio di evitare l’associazione bacche di Goji - farmaco Walafarin, poiché potrebbe accentuare il suo effetto anticoagulante, così come chi ha un organo trapiantato poiché i Goji potrebbero rallentare l’azione dei farmaci antirigetto. Quindi se avete una situazione clinica particolare, per l’assoluta sicurezza personale, consultate un medico riguardo all’assunzione di bacche di goji.

Ecco quindi bello che concluso il miserrimo elenco delle controindicazioni delle bacche di Goji. In definitiva, sappiate che la Commissione Europea sulla sicurezza alimentare ha dichiarato che il Goji è una sostanza di sicuro impiego. Le controindicazioni delle bacche di goji si riducono a poche accortezze che già applicano tutti coloro che fanno uso di farmaci inusuali.

Somministrazione delle bacche di goji

E allora siamo pronti a gustarci queste deliziose bacche? Ma quante? Se non siete intenzionati a munirvi di bilancino di precisione, si dice che una manciata di bacche di Goji essicate è indicativamente la dose giornaliera ottimale, ciò corrisponde a circa 20-30g di bacche essicate per un adulto. Ricordate però che è importante introdurre le bacche di Goji come abitudine giornaliera e assumerne quindi con regolarità, la bacca è sì miracolosa, ma non potete aspettarvi che l’assunzione di questa per una settimana possa coprire il vostro fabbisogno nutrizionale di una vita. Quindi miraccomando alla continuità, l’assunzione del frutto dovrà diventare un buona abitudine irrinunciabile per il vostro benessere a lungo termine.

Uso alternativo delle bacche di goji

Proprio perchè è indispensabile fare un uso costante di bacche di goji, alcuni di noi potrebbero sentire l’esigenza di variare le modalità di somministrazione delle nostre bacche di Goji. È utile consumare le bacche di goji nelle forme più disparate: sgranocchiarle così come sono è sicuramente la cosa più veloce, ma anche prepararne un infuso, aggiungerle all’insalata, ai frullati, al musli, o addirittura alla minestra e nelle verdure. Lasciandole in ammollo diventano meno dolci, bastano venti minuti e inoltre l’acqua di ammollo può essere consumata. Date quindi libero sfogo alla vostra fantasia in cucina con l’uso delle bacche di goji e non siate egoisti …condividete con noi i vostri piatti… solo quelli buoni!!!!

 

Per un contatto immediato:

Email: info@bacchedigojibio.it - Per acquisti: Vendita online delle bacche di goji

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional